INFORMAZIONI
LE HAWAII


Le isole delle Hawaii vennero ufficialmente scoperte nel 1778 da J. Cook (anche se fonti storiche narrano come fossero già state avvistate prima da navigatori spagnoli).
L'arcipelago era governato da una monarca indigeno, Kamehameha il Grande, che nel 1795 occupò le isole di Maui e Molokhai attraversando il canale all'isola di Oahu.
La conquista dell' isola di Ohau segna l'inizio del regno unito delle Hawaii.
Considerata la posizione strategica, il porto di Honolulu divenne un nodo importante e scalo commerciale nei traffici commerciali fra il Nord America e l'Asia.
Nel 1809 Kamehahea spostò la corte da Maui ad Honolulu, che allora era un villaggio di circa 2000 abitanti.
Kamehahea fu molto lungimirante preoccupandosi mediante opportune leggi di far crescere, da un punto di vista commerciale, Honolulu: le baleniere cominciarono a fare scalo al porto di Honolulu, il che fece nascere molte attività quali taverne e locali 'alternativi'.
In seguito entrarono nell' isola molti missionari cristiani capaci di creare un notevole seguito: sotto la loro spinta furono emanate leggi contro alcolismo e prostituzione, che non mancarono di creare sconsensi.
Nel 1845 Kamehameha III trasferì la capitale da Maui a Honolulu ed emanò la prima legislazione garantendo anche la libertà religiosa e il diritto di voto ai cittadini maschi.
Nel 1853 Honolulu aveva 11.450 residenti, circa il 15% dell' intero regno.
Gli anni seguenti segnano un progressivo ammodernamento del regno, grazie alla costruzione di edifici quali St Andrew's Cathedral, 'Iolani Palace, Aliiolani Hale (l'edificio della corte suprema) e al progressivo ingresso di stranieri, soprattutto americani e britannici, che rilevarono un gran numero di attività.
L' ultimo re del regno, David Kalakaua, dal 1874-1891, fu un grande promotore della cultura hawaiiana, rintegrando ad esempio la danza pagana della HULA, danza repressa dai missionari e componendo l' attuale inno nazionale, Hawaii Ponoi.
Nel 1893 LILIUOKALANI( regina sorella di David Kalakaua) stava per emanare una costituzione più potente, ma un gruppo di bianchi statunitensi e britannici molto influenti nel commercio dello zucchero fece cadere la monarchia ed istituì un governo provvisorio guidato da Sanford Dole (con l' appoggio del presidente USA).
Da qui in avanti le Hawaii divennero un importante centro militare per gli USA, costruendo ad Oahu Schofield Barracks, la più grande base americana del mondo.
Il 7 dicembre 1941 i giapponesi bombardarono Pearl Harbor, affondando o danneggiando gravemente 21 navi, uccidendo più di 2300 persone. Ciò segno l' entrata nella seconda guerra mondiale degli Stati Uniti.
Il 21 agosto 1959 con un voto favorevole del 90% della popolazione entro a far parte degli USA come 50° stato con Honolulu come capitale.
Da ricordare che l'isola Oahu con il porto di Pearl Harbour venne devastata, annientata di sorpresa dagli aerei giapponesi il 7 dicembre 1941.
HONOLULU